Venero Mirko Russo a.k.a. NEROZ – ideatore di JOKI

JOKI

JOKI del designer Mirko Venero Russo

Nato a Catania il 3 Settembre 1986, Venero Mirko Russo vive per i primi 19 anni nel comune di Aci Catena, in provincia di Catania, frequentando li le scuole elementari, mentre le medie e le superiori nel comune adiacente di Acireale, dove tra l’altro coltiva le sue prime amicizie.

Sin dall’età di 14 anni, coltiva la passione per il disegno e i manga giapponesi e pur volendo frequentare il Liceo Artistico alla fine opta (per vari motivi) nel frequentare il Liceo Scientifico. Nonostante ciò continua a coltivare le sue passioni per l’arte ed il design, vivendo tra i 15 e i 18 anni numerevoli esperienze come writer sotto l’acronimo NEROZ, che in qualche modo riassume il suo lato artistico e volendo ‘’ribelle’’, e che tuttora lo distigue.

All’ età di 19 anni, pensando fosse troppo tardi per iniziare una scuola di belle arti, decide di iscriversi alla facoltà di Scienze Politiche di Catania, nel ramo storia e filosofia, trovando molto interessanti le materie e le tematiche affrontate nel corso di studi, dedite soprattutto alle basi reali e teoriche del percorso storico e dell’evoluzione di pensiero nel genere umano.

Il percorso universitario, nonostante le 2 borse di studio vinte nei primi 2 anni, diventa più lungo del previsto a causa del fatto che Mirko, dai 20 ai 25 anni, alterna gli studi a varie esperienze lavorative nei villaggi turistici situati in varie parti del mondo: dall’ Italia all’Egitto, dai Caraibi a Zanzibar.

Quest’ultima location, oltre ad ispirarlo per quella che sarà la sua tesi di laurea in Storia dell’Africa, gli sarà molto cara per diversi motivi, primo fra tutti il sorriso indelebile della popolazione dell’isola la cui mentalità completamente opposta a quella cui lui stesso era stato abituato, ossia quella occidentale e capitalista, lo ha segnato parecchio.

Dopo la laurea nel 2013, decide di trasferirsi a Roma e proseguire gli studi, sfamando finalmente il suo bisogno artistico che coltivava sin da bambino ed iscrivendosi ad un master in Graphic Design presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Roma, volendo mettere alla prova definitivamente il suo gusto per il design e per la grafica moderna, trovando fortunatamente gente molto competente.

Proprio come tesi finale del corso, decide, sulla base di un brief assegnatogli e sull’interesse verso il poco sospinto scenario degli art-toy in Italia, di dare vita al progetto ‘’JOKI-Unconventional toy’’ che, qualche mese dopo, con la collaborazione della redazione milanese Ora-Zero e di vari artisti già affermati nel panorama italiano e non solo (Pao, Willow, Caccaman, Alangrime e Stelleconfuse), verrà presentato in anteprima al Fuori Salone di Milano, dall’8 al 13 Aprile 2014.

Attualmente Mirko lavora sia come grafico freelance che come graphic designer presso Popthequestion, un’innovativa start-up romana basata su progetti di graphic-design in cartotecnica avanzata.

Scopri JOKI sulla sua pagina Facebook

 

JOKI del designer Mirko Venere Russo

JOKI del designer Mirko Venero Russo

 

JOKI, di Mirko Venere Russo

JOKI, di Mirko Venero Russo

JOKI, di Mirko Venere Russo

JOKI, di Mirko Venero Russo