Un luogo per molti ma non per tutti: Rifugio Grassi

Un luogo per molti ma non per tutti: Rifugio Grassi

Per augurarci un inizio anno all’insegna del gusto e della meraviglia, la sommelier Stefania Turato ci propone un luogo incantato e molto raffinato, eccolo:

Al Pizzo dei Tre Signori sulle Alpi Orobie, un tempo vigile contrafforte di tre regni,  si trova il Rifugio Grassi.
Gestito da Anna Bortoletto, laureata in Scienze Forestali,  oggi col marito Amos assicurano ai clienti che sono persone speciali,  tutta la qualita delle loro scelte.
Rifugio Grassi

Il Rifugio Grassi a 2000 mt di quota offre:

- Pane prodotto con lieviti da pasta madre e farine del molino a pietra per le quali il molino effettua anche consegne in contrassegno, per info: www.mulinomarino.it

- Birra artigianale di HERBA MONSTRUM prodotta a Galbiate

- Caffè MALATESTA (nato dal progetto che vede riutilizzata una vecchia macchina da torrefazione e che prevede il prezzo trasparente del caffè importato da piccole comunita Tanzaniche e indonesiane. Per maggiori info: www.caffemalatesta.org)

Arrivare al rifugio nn è così semplice, è un posto per molti ma non per tutti! Be open minded!
Andate,  godete e contribuite alla qualità. Questa sarà forse la chiave del successo per il 2014. Buon anno!
Suggerimento culinario: CROSTATA DI RICOTTA E MIRTILLI da abbinare ad un leggero liquore alla genziana abete bianco e liquirizia

Ecco la ricetta:

Frolla

Premetto che io di solito faccio due torte per volta, quindi cambio un pochino le proporzioni dell’uovo per non fare avanzi. In ogni caso una buona ricetta di frolla è questa:

1 uovo intero e un tuorlo

80 g di zucchero

200 g di farina “0″  o anche “2″

50 g di farina di riso

130 g di burro

un cucchiaino di lievito

Lavorare bene l’uovo con lo zucchero, poi aggiungere il burro a temperatura ambiente (purchè non sia troppo caldo) e infine impastare velocemente con le farine e il lievito. Far riposare al freddo intanto che si prepara il ripieno.

Ripieno

250 g di ricotta

100 g di mascarpone (o di panna fresca da montare)

50 g di zucchero

un uovo

Lavorare la ricotta  e il mascarpone (o panna) con lo zucchero e il rosso dell’uovo, poi aggiungere la chiara d’uovo montata a neve.

Stendere la frolla in una teglia di diametro 26 o 28, versare il ripieno sulla frolla e infornare per 40 minuti a 180 gradi (va bene anche un’ora a 150°, se si utilizza una cucina a legna). Quando la crostata esce dal forno la parte superiore sarà gonfia e di colore giallo dorato con zone più scure. Dopo poco si sgonfierà. Quando si è raffreddata un po’ cospargerla di marmellata di mirtilli (va bene qualsiasi marmellata, anche fatta in casa, purchè non troppo liquida)

Per  maggiori info www.rifugiograssi.it
Testo e foto di Stefania Turato
Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti