Il mondo onirico di Turi Avola

Il mondo onirico di Turi Avola

Oggi l’artista Turi Avola si svela in un’intervista esclusiva per OraZero. Ecco tutti i segreti del mondo onirico delle donne-bambole ritratte da Turi Avola, in anteprima per i nostri lettori vi mostriamo anche il video di presentazione al progetto “The Multiple Game of Personality”

 

Caro Turi, iniziamo con una domanda riguardante l’onirico e i sogni, proprio come lo sono le tue foto: Cosa sognavi di fare da grande?

Da piccolo sognavo di diventare tecnico luci per le grandi band e seguirle nei loro tour . Mi affascinava molto anche l’idea di diventare scenografo per  progettare e costruire  l’ambientazione di opere teatrali e cinematografiche. Successivamente i miei studi e la vita mi hanno allontanato da queste fascinazioni, ambizioni che sto ritrovando adesso nell’allestimento dei set delle mie opere.

Turi Avola Artista

 

 

Come sei diventato artista?

Per puro caso nel 2004, fino a quel momento né disegnavo né facevo fotografia. Una concomitanza di eventi mi hanno spinto proprio quell’anno a dipingere un astratto (dal titolo “La mia visione della vita”): la fase di creazione e i concetti psicologici eviscerati dall’opera mi hanno fatto entrare in un mondo a me sconosciuto, “surreale”: è stato come viaggiare in un altra dimensione… Sì! perché è proprio così quando si crea, si va in un altra dimensione.

Da quel momento inizia la mia fase di studio da autodidatta della figura umana, della pittura ad olio e della fotografia,  percorso che mi ha fatto scoprire di avere capacità inesplorate. Tutto questo mi ha dato e mi dà energia per continuare con la mia ricerca.

L’incontro con vari artisti, prevalentemente della scena romana, mi ha spinto in seguito allo studio della storia dell’arte che mi ha portato ad approfondire la conoscenza di molte correnti e movimenti, concentrando particolarmente la mia attenzione sul periodo dei primi anni del ’900 e di conseguenza sul Dadaismo e sul Surrealismo.

 

Cosa vorresti essere se non fossi un artista?

Oggi posso dirlo: l’artista! Non mi viene in mente altro.
Turi Avola Artista

 

Che cosa vuoi trasmettere con le tue opere?

Il senso di quello che voglio trasmettere è sintetizzato in maniera efficace dal titolo del mio progetto fotografico: “The Multiple Game of Personality”, un’ analisi espressa attraverso simboli del gioco delle personalità che vivono dentro ognuno di noi, e che sono in lotta col nostro ego.

Turi Avola Artista

 

Come definiresti la tua arte?

Uso un acronimo come definizione, SOC:

Surreale

Onirica

Concettuale.

 

Turi Avola Artista

 

A che cosa ti ispiri per creare?

Una delle mie grandi fonti di ispirazione è stato, sopratutto nella fase iniziale del mio progetto fotografico, Hans Bellmer sia in modo concettuale che a livello estetico. Continuo ancora  a essere affascinato dalla sua estetica, ma in generale vengo trasportato dall’immaginazione delle mie visioni, che trovano continuo nutrimento soprattutto da ciò che vedo, percepisco e vivo nel quotidiano.

Altro fondamentale elemento di ispirazione è la personalità delle Donne protagoniste dei miei set. Molte mie opere prendono forma partendo proprio dalla loro identità, conoscere la persona per me è molto importante

Turi Avola Artista

 

Che cosa ti da più soddisfazione del tuo lavoro?

La realizzazione della scenografia secondo la mia visione, la ricerca di tutti gli oggetti,  lo studio della luce, l’incontro e l’analisi di ciò che mi trasmette la Donna che collabora con me nel set, vedere l’opera conclusa e poter passare alla realizzazione di una nuova…

Turi Avola Artista

 

Hai mai pensato di associare i corpi che ritrai fotograficamente con del cibo?

Non direttamente, forse in modo inconscio sì: su un set ho fatto indossare della pelle di maiale che è stata tatuata per lo shooting. Sono due opere diverse: una si chiama Micreo e l’altra Procreo.

Turi Avola Artista

 

Turi Avola Artista

 

Turi Avola Artista

 

Qual è il tuo rapporto con il cibo?

Mi piace molto cucinare, penso che anche i fornelli siano un piano dove è possibile creare, non solo per associazione di sapori ma anche di colori. Molti miei amici mi definisco un grande cuoco.

Turi Avola Artista

Ringraziamo la disponibilità di Turi per OraZero e ancora complimenti per la sua arte ammaliante!

Attualtemte Turi Avola sta lavorando al progetto fotografico in bianco e nero “The Multiple Game of Personality” che ha l’intento di analizzare il gioco multiplo delle personalità che vive dentro ognuno di noi, la lotta interiore e il nostro ego. Ecco in anteprima per voi il promo:

 

The Multiple Game of Personality from Turi Avola

Più info sull’artista:

http://turiavola.tumblr.com/

https://www.facebook.com/pages/Turi-Avola/159311394148890

 

Intervista di Elisa Da Rin Puppel, 5 febbraio 2014

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti