Sulle tracce di Bisanzio: Oro e Cobalto a Milano

Sulle tracce di Bisanzio: Oro e Cobalto a Milano

Presso lo Spazio Kalabria in Via Broletto 14 giovedì 4 Dicembre ore 18,30 sarà inaugurata la mostra ORO E COBALTO , tracce di Bisanzio con la presenza eccezionale del soprano Monica Mariani che ci onorerà di un suo contributo musicale.

Per la prima volta insieme le due artiste Elisabetta Ferrario e Stefania Pennacchio narrano in un confronto armonico ed equilibrato  lo splendore e la raffinatezza della cultura bizantina attraverso le loro creazioni scultoree.

Collezioni di monili in ceramica, tazze, teire, piccole sculture, in una estetica che le due artiste, che si occupano da vent’ anni di ceramica raku, rendono personali e seducenti.

Chi è Stefania Pennacchio

Stefania Pennacchio proviene dal profondo Sud, dal versante Jonico della Calabria Greca, soprannominata  Grecìa, dove Bisanzio estese il suo dominio per 600 anni e molte principesse di questa terra divennero regine della dinastia Comnena in quella che si chiamerà Costantinopoli. La sua ricerca si ispira alla sua radice territoriale.
Chi è Elisabetta Ferrario

Elisabetta Ferrario invece si forma e cresce nell’ umus culturale  Lombardo , il suo racconto estetico è ispirato ai mosaici dalle tessere preziose che da Bisanzio trassero ispirazione  e che risplendono da Pavia a Ravenna.
Le sue opere sono una collezione di smalti preziosi

Chi è Monica Mariani

Monica Mariani nasce a Milano dove studia e si perfeziona in canto lirico. La sua attività nel repertorio lirico-leggero spazia dall’opera lirica all’operetta fino al musical. Affianca all’attività di cantante anche la danza classica spagnola e l’uso delle nacchere. E’ direttore artistico dell’associazione musicale “Bel Canto a Milano”.

La mostra sarà visibile fino all 11 dicembre dalle ore 10 alle 19,30.

 

Volete saperne di più? Leggete la review sull’ultima mostra di Stefania Pennacchio a Plaazzo Isimbardi di Milano by Orazero cliccando qui

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti