Luxury Messico: Astice e Tomatos, di Roberto Gugnali

Luxury Messico: Astice e Tomatos, di Roberto Gugnali

Suggerimento culinario di oggi – by Roberto Gugnali

“Questa volta, con la ricetta odierna, ho voluto provare a strappare prima un
sorriso e poi darne seguito con questo sontuoso crostaceo che, preparato in
qualunque modo, è sempre golosissimo; l’importante è non cuocerlo troppo
altrimenti diventa stopposo. Ricordo di averlo mangiato anche crudo in
Messico, catturato con le mani da un pescatore che ci scorrazzava sulla
barriera corallina con la sua barchetta: almeno un poco di succo di lime ce
l’avrei messo…”

POMODORI VERDI NON FRITTI ALLA FERMATA DELL’ASTICE

INGREDIENTI PER 1 PERSONA:

 

-          ASTICE FRESCO O CONGELATO         nr. 1

-          ALLORO, AGLIO, CIPOLLA per acqua di cottura dell’astice       q. b.

-          SALE         q. b.

-          POMODORI VERDI tipo Sardi o Cuore di bue          nr. 4-5

-          CIPOLLA DI TROPEA          nr. 1   piccola

-          ACETO BALSAMICO            cucchiai 2

-          WASABI IN PASTA              cucchiaini 2

-          MAIONESE                              cucchiai 3

-          PEPE NERO                               q. b.

-          OLIO EVO                                   q. b.

-          SALE                                             q. b.

POMODORI VERDI NON FRITTI ALLA FERMATA DELL’ASTICE , di Roberto Gugnali

 

PROCEDIMENTO:

-          Cuocere l’astice, del peso di circa 500g, per 20 minuti in acqua bollente e poi lasciarlo raffreddare per 10 minuti;

-          Nel frattempo tagliare i pomodori e la cipolla di Tropea a velo e condirli con sale, pepe, olio evo e il wasabi sciolto nell’aceto;

-          Staccare il corpo dell’astice, pulirlo, tagliarlo a metà e poi ancora in tre parti ed adagiarlo sui pomodori;

-          Ricavare la polpa dalle chele ed appoggiarle sempre sui pomodori stando attenti a tenerle intere;

-          Posizionare in mezzo la maionese (si può farla nel mixer ad immersione con 1 tuorlo d’uovo e 100-150 ml di olio di semi di arachide ed evo, un pizzico di sale, il succo di mezzo limone, un cucchiaino di aceto ed uno di senape), e sopra di essa aggiungere il wasabi.

 

SERVIZIO:

-          Come da foto, ricomporre l’astice con la sua polpa adagiandolo sui pomodori e decorare con la testa: credo proprio sarà una fermata appetitosa!

Ricetta di Roberto Gugnali 

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti