Invisibìlia

Invisibìlia

Io, che mi faccio prendere la mano quando inizio a dipingere, scrivere, suonare
vi chiedo:
fatevi prendere la mano
e vi accompagnerò dentro l’invisibile che nasconde un dipinto
nel prima, nel durante, nel mai
perché dentro al sorriso leggero della ballerina mentre compie il suo arabesque
troviamo la tensione dei muscoli, l’ansia della perfezione…
il muto
silenzioso
devastante
millesimo di secondo
prima dell’applauso.

17 ottobre

Oggi inizio Rimorchio giallo
ho preso una nuova tavola in pioppo
80×55 ho steso la preparazione
tre volte, levigato con carta
180, il piano ora mi sembra privo di difetti.

 18 ottobre

Inizio a disegnare, già capisco
i punti critici, la prospettiva cromatica
del carro in mezza luce,
le alte luci che sfiorano il bianco
assoluto i bassi scuri che raggiungono
la terra di Kassel

20 ottobre

Prima il cielo che sta dietro a tutto
Cobalto + indaco + bianco titanio che
sfuma all’orizzonte nel chiaro. Poi base
foglie di vite: Terra verde, ocra, cobalto
giallo medio in proporzioni variabili.
Niente in natura è uguale, si ripete,
ogni foglia ha un suo modo di stare alla luce

Paesaggio con rimorchio giallo. Credits Andrea Ciresola

To be continued…

Post Scriptum by Bello2Buono

Il mistero di Invisibìlia verrà svelato ulteriormente da Andrea Ciresola domenica prossima, alle 10.10 del mattino. Orario molto caro al nostro pittore… e non solo!

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti

5 Responses to Invisibìlia

  1. Elisa Da Rin Puppel 28 ottobre 2012 at 10:25

    Alla fine questo post e’ uscito alle 10.10 dell’ora legale…come se non potesse aspettare oltre! Che bel regalo Andrea! Non vedo l’ora di scoprire l’evoluzione del tuo quadro domenica prossima…10.10..ora solare! ah! Grazie!

    Rispondi
  2. Anonimo 28 ottobre 2012 at 11:04

    … e così le convenzioni dell’uomo hanno ingannato il tempo e lo spazio, hanno felicemente tradito le attese. Un buco temporale si è riempito mentre io, inconsapevole stavo lavorando alla luce perfetta del nuovo dipinto. Così difficile da rendere, una nuova sfida…

    Rispondi
  3. Andrea Ciresola 28 ottobre 2012 at 23:01

    Nessun gap… il 19 ottobre non ho dipinto, non ho scritto, quindi non appare nel lavoro del dipinto (anche se c’è). Spero sempre che nei miei dipinti parli anche una parte nascosta alle parti nascoste degli avventori. Il 19 è stata giornata di silenzi lunghi nella campagna, di cattura della luce intrappolata in nuove immagini fotografiche, il 19 ho amato moglie e curato figli, così come il mondo freddo che non mi ama. Ci saranno giorni mancanti anche nelle prossime puntate, la mia pittura è un elogio alla lentezza…
    Qualcuno potrà dire che il 19 ottobre non ha contribuito alla creazione del “Paesaggio con rimorchio giallo”?
    Grazie Jurga di aver svelato questa parte di me a tutti.

    Rispondi
  4. Anonimo 1 novembre 2012 at 11:04

    Consultate il sito http://www.artetivulab.com
    nella prossima puntata del TgLab, on line da lunedì 5 novembre, si parlerà anche di Andrea Ciresola e della Sua rubrica Invisibilia.

    Rispondi
  5. Andrea Ciresola 1 novembre 2012 at 18:22

    Voglio ringraziare il critico Roberta Filippi che sempre mi segue con interesse e affetto, dedicando spazio nel suo bel TGLAB di ArteTV che pubblica gli avvenimenti del mondo dell’arte contemporanea…
    Il dipinto “Paesaggio con rimorchio giallo” prosegue la sua corsa e la sua destinazione è la partenza verso il mondo…
    A presto

    Rispondi

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.