Intervista a Zegna (inviato speciale in Giappone)

Intervista a Zegna (inviato speciale in Giappone)

Si, lo so, con questo titolo ho proprio esagerato! Ma i titoli nei blog e giornali sono fatti apposta per attirare l’attenzione no? E in questi giorni il nome Zegna la attira proprio tanto l’attenzione…è in corso infatti la Settimana della Moda milanese, la quale arriva subito dopo la famigerata Pitti Uomo week di Firenze, nelle quali la Spring/Summer Collection by Ermenegildo Zegna emerge in pompa magna.

Leggendo cosa sta accadendo in Italia dalla mia attuale location, Tokyo, mi son fatta subito prendere da un’enorme curiosità – ed anche un po’ di invidia per i milanesi che staranno scorrazzando tra un aperitivo ed una collection pre-view! Ma poi mi son detta: aspetta un attimo, io conosco un ragazzo che lavora per Zegna qui a Tokyo! Aspetta che lo contatto subito!

Detto-Fatto – ah! Il potere della tecnologia – ed eccomi qui con un’intervista esclusiva ad Andrea, Su Misura Manager Giappone, che ci svela tutte le novità sulla Zegna Collection 2017.

Ciao Andrea! Hisashiburii, come direbbero i giapponesi (da quanto tempo!). Raccontaci un po’ della tua esperienza in Zegna:

Sono in Giappone da circa 8 mesi, e vengo da un’esperienza lavorativa di 4 anni in Cina sempre per Zegna. In Giappone mi occupo dello sviluppo e gestione del nostro servizio Su Misura e VIP Services. È un mercato quello Giapponese, estremamente affascinante, ricco di cultura e tradizione.

Wow, complimenti! Senti, ho visto che la nuova collezione Primavera/Estate Zegna Uomo sta andando alla grande durante le più importanti settimane della moda italiana! Cosa ci dici di questa collezione?

Si esatto, purtroppo non ho avuto la fortuna di andare a Milano, ma da quello che ho visto e sto leggendo su vari social, la collezione e la sfilata sono state un grande successo. Questa sfilata è stata particolarmente importante per due motivi:

Innanzitutto è stato il primo fashion show per Alessandro Sartori, il nostro nuovo Artistic Director, che ha debuttato con la AW17, pur avendo già iniziato a lavorare con noi dallo scorso anno. Nella stagione di transizione infatti fra Stefano Pilati, il nostro Fashion designer precedente e l’avvento di Alessandro Sartori, per una stagione non abbiamo avuto nessuna sfilata.

In secondo luogo l’istallazione artistica “I sette Palazzi Celesti” di Anselm Kiefer, è stato un elemento particolarmente importante per la riuscita della sfilata e per l’impatto scenografico della collezione. Il fashion show infatti, ha avuto luogo all’interno dell’istallazione permanente di Kiefer creando uno straordinario dialogo fra arte ed esclusivotailoring. Materiali puri che creano un’estetica super sofisticata, questo è il messaggio dell’opera di Kiefer che si sposa perfettamente con l’anima della collezione.

Look 3, Ermenegildo Zegna

Look 3, Ermenegildo Zegna

Ci sono delle innovazioni stravolgenti quest’anno, oppure il ‘brand’ Zegna continua imperturbabile non cambiando il suo classico – timeless – elegante stile?

La caratteristica a mio avviso più interessante e anche rivoluzionaria di questa prima collezione di Sartori, sta nella possibilità di ordinare Su Misura per la prima volta, 15 dei look presentati nello show. È la prima volta che questo è possibile e soprattutto con questa rapidità. Già 24h dopo il fashion show, era possibile ordinare online (tramite un appuntamento) o direttamente in una delle nostre buotique, 15 dei capi presentati, che comprendono un look completo, abito o spezzato, knitwear, cappotto, etc.

Ma parliamo un po’ della concezione che i giapponesi hanno di Zegna, dato che lavori qui a Tokyo. Come viene percepito il marchio Zegna in Giappone?

Il brand qui in Giappone viene percepito come uno dei brand da uomo più esclusivi e completi in assoluto. Il cliente Giapponese è un cliente molto educato, interessato e competente. Molti dei nostri clienti più Loyal sono parte del mondo Zegna da decenni, è una clientela che ha acquisito un knowhow, un gusto e un’attenzione ai dettagli, che pochi altri clienti nel resto del mondo possono vantare.

Che target di uomini avete qui in Giappone? E’ diverso da quello Italiano?

Il target è diverso per quanto riguarda la nazionalità del cliente tipo. In Italia lavoriamo per il 90% con una clientela internazionale (cinesi, russi, brasiliani, europei, etc.) e lo share del cliente locale è piu limitato. In Giappone in contrasto lavoriamo molto di più con la clientela locale Giapponese.

Per quanto riguarda la clientela locale, parliamo in entrambi i casi di clienti in media fra i 35 e i 55 anni, in Giappone la media si sposta leggermente più verso clienti più avanti con l’età. Il cliente tipo è un uomo che ama l’eccellenza, il Made in Italy, la qualità delle materie prime e tessuti utilizzati, e per cui da sempre Zegna è famoso nel mondo.

Qual e’ il tuo capo preferito per questa collezione?

Difficile sceglierne solo uno te ne dico due: il look 3 e 5 della collezione Su Misura (immagini incluse nell’articolo, nda). Adoro l’uso della color palette che spazia dal winterwhite al light grey, dando un effetto monocromatico ma molto accattivante. Questi sono due classici esempi d’informalità elegante, che è un po’ il concetto alla base della collezione.

Vedrai molto l’uso di polo shirts al posto di tradizionali camicie formali, e l’uso di sneakers con abiti formali e giacche. Degne di nota le nuove Tiziano sneakers nel look 5, con cuciture in contrasto e la signature tripla X, simbolo della collezione Couture.

Look 5, Ermenegildo Zegna

Look 5, Ermenegildo Zegna

Un suggerimento di stile per essere ‘al top’ indossando un capo firmato EZ?

Una delle reguole fondamentali è che il capo, di qualunque capo si tratti, da una scarpa ad una giacca o un abito, deve farti sentire al top, farti sentire bene, comodo e sicuro di te (confident). Considerando che il 90% della superficie del nostro corpo è costantemente coperta da un indumento, qualsiasi esso sia, ciò che indossiamo si traduce in ciò che trasmettiamo al resto della popolazione, e  un capo che ci fa stare bene si traduce in un messaggio positivo e di fiducia per la gente che ci circonda.

Un suggerimento semplice da seguire è quello di utilizzare accessori. Gli accessori hanno la capicità di perfezionare, arricchire e migliorare un qualsiasi look, aggungendo estrosità, un tocco di colore o una texture particolare. Non siate timidi nell’uso di pocketsquare, occhiali stravaganti, una pochette o borsa, una sciarpa, cappello, etc. sono elementi fondamentali e alla base di un look riuscito e alla moda.

Fantastico, grazie Andrea! Allora ti aspetto presto qui in Giappone per fare un po’ di shopping eh?!

 

Intervista di Elisa Da Rin Puppel

Per saperne di più sulla collezione clicca qui

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti