Il Tea Martini Cocktail: un rito tra oriente ed occidente

Il Tea Martini Cocktail: un rito tra oriente ed occidente

Il Tè, l’alcool, le spezie e l’oppio sono stati i protagonisti degli scambi commerciali tra Oriente ed Occidente fin dalla scoperta delle nuove terre da parte dei pionieri.

Tali protagonisti hanno storie e tradizioni antiche alle quali sono legati riti precisi. Oggi vogliamo parlare dell’incontro di una storia antica tramite un rito moderno dopo la lettura del libro di Carmine Lamorte.

Ecco a voi un drink che rappresenta la fusione tra Oriente ed Occidente, tra la cultura del tè e quella del Gin: IL TEA MARTINI COCKTAIL

Martini Cocktail

Il rito del tè

Il rito del tè è sicuramente uno dei più antichi, nel mondo orientale, e con il passar del tempo si è trasformato, a seconda delle persone, della storia, della cultura e tradizione dei popoli.

Il rito del Martini Cocktail

Quello del Martini Cocktail è un rito recente del mondo occidentale, il quale vede il fondersi di diverse culture, occidentali ed orientali, nella realizzazione del TEA MARTINI COCKTAIL.

La preparazione del Tea Martini Cocktail è semplice e necessita il ripetersi di gesti, quantità, dosi e tempi…proprio come un cerimoniale del tè orientale. Il gusto secco e deciso, floreale e dolce allo stesso tempo, è stato studiato per essere attuale, oggi e domani.

Gli Ingredienti

IL GIN

Per questa tipologia di cocktail è stato scelto il London Dry Gin. La gradazione non potrà essere inferiore ai 40°, ma non dovrà eccedere neppure i 47,3°, in questo modo il gusto e l’aroma del cocktail rimarranno intensi ed equilibrati.

IL Tè

Il tè, nelle varie e diverse tipologie, sarà sempre preparato con un’infusione a freddo, con acqua naturale di bottiglia. L’infusione dovrà durare circa 6 ore. Ne basteranno 10 grammi per 25 cl. di acqua.

Gli strumenti:

- IL “TO SPRY” – la bottiglietta di vetro o acciaio con vaporizzatore che permetterà la profumazione del cocktail.

- Uno Shacker Boston

- Un contenitore in ceramica dove lasciare il tè in infusione

- Una coppa Martini ghiacciata

Ecco alcuni esempi di Tea Martini Cocktail con diverse tipologie di tè e i loro abbinamenti culinari:

1. English Breakfast Martini

Il tè English Breakfast è una miscela di tè neri, cioè derivanti da foglie totalmente ossidate della Camelia Assamica. Solitamente la miscela è composta da una parte di tè nero di Ceylon e una di tè nero di Assam, entrambi tè indiani.

Abbinamento gastronomico: Biscotto digestivo con una fettina di speck e del pepe nero

Brakfast Tea Martini

2. Earl Grey Martini

L’Earl Grey è per eccellenza il tè nero aromatizzato al bergamotto

Abbinamento gastronomico: Biscotto digestivo con due o tre fettine di zenzero, alcune gocce di limone ed un pizzico di sale.

Earl Grey Tea Martini3.

3.Gun Powder Martini

Il Gun Powder è un tè verde classico Cinese molto intenso. Si caratterizza per la sua foglia arrotolata in piccole palline dalle quali deriva il suo nome, polvere da sparo appunto.

Abbinamento gastronomico: Biscotto digestivo spalmato di formaggio soffice e miele.

Gun Powder Tea Martini Cocktail4. Jasmine Martini

Il tè verde con i fiori di gelsomino è una delle miscele più amate e conosciute della Cina. Ve ne sono di diversi tipi secondo il metodo di essiccazione della foglia, i fiori di gelsomino infatti possono venir mescolati con le foglie e lasciati all’interno della miscela, oppure essi possono solo venir accostati alle foglie durante l’essicazione e poi rimossi, nel primo caso l’infuso svilupperà un leggero amargume dato appunto dalla presenza del fiore.

Abbinamento gastronomico: Biscotto digestivo con un gheriglio di noce e del miele.

Jasmine Tea Martini Cocktail

5. Vanilla Tea Martini

In questo caso nell’infusione del tè nero verrà utilizzata anche una bacca di vaniglia

Abbinamento gastronomico: Biscotto digestivo spalmato di burro di arachidi, una fettina di zenzero, miele, sale, limone.

Vanilla Martini Cocktail

Testo tratto dal libro Tea Martini Coktail di Carmine Lamorte, su suggerimento di Gabriele Ongaro, bartender del locale Blenderino in piazza XXV Aprile a Milano

Spiegazione riguardante i tipi di tè di Elisa Da Rin PuppelIl Bollitore

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti