Fregola sarda ai funghi e scorze d’arancio con tè affumicato

Fregola sarda ai funghi e scorze d’arancio con tè affumicato

Oggi Il Bollitore vi propone  un’alternativa al risotto: fregola sarda in brodo di tè Lapsang Souchong funghi trifolati e scorzette d’arancio

La Fregola è una pasta di grano duro tipica sarda, una sorta di cous cous. Solitamente viene cotta nel brodo di pesce con i frutti di mare. Il Bollitore vi propone una versione alternativa ai funghi con scorzette d’arancio al tè affumicato

 

Ingredienti: 100 gr Fregola Sarda, 20 gr di funghi porcini secchi, 10 gr tè nero Lapsang Souchong, 1 arancio, sale, olio

Come si fa la Fregola?

E’ semplicissimo! Il procedimento è lo stesso di quello per il risotto. Si prepara un soffritto (a chi non piace la cipolla, come nel nostro caso, mettiamo solo un filo d’olio in una padella, riscaldiamo l’acqua con la nostra infusione di tè nero Lapsang Souchong affianco (che utilizzeremo al posto del brodo), ci amalgamiamo il funghi, e portiamo a cottura aggiungendo un mestolo di infuso di tè e mescolando poco a poco

Tempi: 30 minuti

Difficoltà: Facilissimo

Procedimento:

Il primo passo è idratari i funghi secchi immergendoli in un recipiente con dell’acqua, nel frattempo portate ad ebollizione una teglia con l’acqua necessaria per poi sfumare la fregola.

Il Bollitore suggerisce di mettere i 10 gr di tè in un filtro per tè e lasciarlo in immersione per tutto il tempo di cottura della fregola.

Versiamo la fregola nella padella, poi i funghi ed iniziamo a sfumare il tutto con il tè a fuoco lento. Verso fine cottura aggiungiamo la scorza d’arancia precedentemente grattuggiata. Dopo circa 20-30 minuti la vostra fregola ai funghi e arancio sfumata all’aroma di tè affumicato sarà pronta da servire in tavola!

Buon appetito!

Seguite tutte le ricette del Bollitore sul blog: http://ilbollitore-blog.tumblr.com/

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti