Energy For Creativity: l’installazione di Kengo Kuma per INTERNI

Energy For Creativity: l’installazione di Kengo Kuma per INTERNI

Sono gli ultimi giorni per visitare le installazioni di INTERNI – ENERGY FOR CREATIVITY presso l’Università degli studi di Milano “La Statale”, in esposizione fino al 24 maggio, ecco cosa ci ha colpito maggiormente:

Entrare nel giardino dell’Università Statale di Milano è quasi come visitare padiglione della Biennale di Venezia: le installazioni appartenenti all’evento INTERNI – ENERGY FOR CREATIVITY costellano lo spazio rendendolo un luogo vivo e dedito all’arte, al design e all’architettura. Il progetto ha avuto inizio con l’apertura del FUORI SALONE 2015 lo scorso 13 aprile, ed ha il chiaro intento di approfondire e sviluppare i temi dell’EXPO 2015, presentando artisti e designer affermati sul panorama internazionale e rappresentativi per la città di Milano.

IRORI - ENERGY FOR LIFE - INTERNI - UNIVERSITA' MILANO - ORAZERO

IL TEMA: ENERGY FOR LIFE

L’energia per la vita, focus delle installazioni, la ritroviamo nei materiali, legno e carta atti ad uno sviluppo sostenibile, e nei temi affrontati: cibo e quotidianità – emblemi dell’EXPO 2015.

Appena valichiamo il portone un enorme ROSSETTO ci accoglie, opera di Alessandro e Francesco Mendini, il quale ci ricorda l’opera “Ago, Filo e Nodo” di Claes Oldenburgin in piazzale Cadorna, vuole essere invece simbolo di fascino e vitalità femminile. Un richiamo internazionale all’amore per il cibo e vino degli italiani è anche la struttura Yellow Tower di Luca Trazzi, contenente un open bar con bottiglie di Champagne in esposizione.

Ma è un’altra installazione ad attirare la nostra attenzione: il progetto IRORI dell’architetto giapponese Kengo Kuma. Si tratta di un tunnel realizzato con 1500 metri di carta pressata, il quale si sviluppa in 80 archi sospesi nel vuoto. Che cosa racchiude questo tunnel? Il luogo emblema dell’EXPO 2015 incentrato sul cibo: LA CUCINA.

IRORI - ENERGY FOR LIFE - INTERNI - UNIVERSITA' MILANO - ORAZERO

IRORI & KITCHEN HOUSE: tra avanguardia e tradizione

Il progetto IRORI è stato sviluppato da Kengo Kuma il collaborazione con KITCHEN HOUSE e Fjm Design. Uno sposalizio ottimo che vede l’unione dell’alto design giapponese per la cucina e dell’ingegno nell’architettura di Kengo Kuma. Sotto il tunnel cartaceo troviamo esposte l’avanguardia delle più innovative cucine di THE KITCHEN HOUSE assieme con la tradizione dell’architettura giapponese che da il nome all’installazione: IRORI, cioè il tradizionale focolare incastrato nella stanza in tatami con la funzione di fornello e riscaldamento.

Un tempo era tradizione sedersi inginocchiati sul tatami attorno all’irori e cucinarvi la tipica zuppa “nabe”, la quale tutt’oggi rappresenta uno dei piatti tipici della cucina giapponese e varia in gusti ed ingredienti a seconda della zona dell’arcipelago nipponico.

Come in un viaggio nel tempo, questo tunnel ci trasporta dall’epoca del tradizionale focolare a quella contemporanea con una tavola occidentale imbandita con vassoi e porta bacchette nipponici: un vero e proprio viaggio nel tempo attraverso l’estetica del design orientale!

IRORI - ENERGY FOR LIFE - INTERNI - UNIVERSITA' MILANO - ORAZERO

Ecco alcune foto scattate dal giornalista Tadao Amano che ci ha gentilmente fatto da guida:

Parole di Elisa Da Rin Puppel

Foto di Tadao Amano

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti