Como Raku: l’arte giapponese sulla nostre tavole

Como Raku: l’arte giapponese sulla nostre tavole

In questo autunno inoltrato abbiamo scoperto un angolo di Giappone a Como, nelle colline appena sopra il lago, dove si trova il laboratorio di ceramiche giapponesi Como Raku. Qui di seguito una breve intro per scoprire i tesori del giappone e poter portare l’arte di ciotole e piatti pregiati anche sulle nostre tavole italiane.

Luca ci attende nel suo atelier lavorando al tornio, quella che sembra nascere dalle sua mani sarà una ciotola Raku, l’antica ceramica giapponese di cui i segreti vengono tramandati di generazione in generazione da secoli.

Como Raku

Il giovane ceramista ci accoglie nel suo laboratorio un pò imbarazzato, non capisce bene il perchè di un’intervista per un magazine d’arte e gusto proprio a lui, semplice artigiano che lavora prevalentemente su commissione. Gli confessiamo invece che per noi lui identifica la figura dell’artista che opera e lavora con l’arte nel quotidiano e per il gusto.

Lui però insiste nel dire che non si sente artista, anzi, che molti dei suoi lavori artistici vengono messi in disparte e che trova ben poco tempo per lasciar libero sfogo all’ispirazione, spesso data dalle forme naturali che lo circondano. Luca afferma che il suo guadagnarsi da vivere deriva sostanzialmente dalle commissioni di grandi ristoranti o privati. Nonostante ciò possiamo ancora vedere un chiaro segno artistico nelle sue creazioni: si tratta della passione riposta in tali oggetti che li rende pezzi unici e inimitabili caratterizzati da un gusto raffinato.

L’estetica giapponese

La sensibilità e il tocco artistico di Luca son ben visibili anche negli oggetti di richiamo prettamente nipponico. L’artigiano ci spiega che le sue ceramiche si ispirano alla tradizione giapponese non solo nella fattura e nella tecnica, ma anche nella filosofia e nell’ispirazione che vi è alla base, esse nascono infatti dall’esigenza primaria di colmare il momento conviviale di stare a tavola con un’estetica raffinata come quella di ceramiche speciali cotte a temperature altissime assumendo dei colori e delle ruvidità uniche.

ComoRaku di Luca Mandaglio

L’artigiano ci porta in una piccola saletta espositiva dove ci sono esposti alcuni dei suoi manufatti, qui ci fa toccare con mano la materia, ci fa notare che le varie ceramiche hanno un suono diverso al tocco, ma soprattuto che esse hanno delle tinte naturali e particolari derivanti unicamente dalla cottura o dalla commistione con altri elementi.

Si tratta di un lavoro alchemico – ci confessa Luca con tono serio – come un vero alchimista prendo gli elementi dalla natura e li faccio reagire tra di loro. Creare i rossi, l’oro o il giallo è quasi impossibile in natura, i colori delle mie ceramiche sono frutto della cottura a temperature altissime. Allo stesso modo le forme e decorazioni delle ceramiche sono componenti che si sono sviluppate naturalmente con il procedere della realizzazione (vedi foto sottostante, nda).

ComoRaku di Luca Mandaglio

In armonia con la natura

Questi fattori naturali, come il semplice evolversi della materia che prende forma e colore, ci riportando al lontano Giappone, dove i materiali e gli utensili vengono creati in totale armonia con la natura, senza corromperla, ma imitandone e riproponendone le forme.

ComoRaku di Luca Mandaglio

Il giovane artigiano di Como Raku sta cercando di fare lo stesso e soprattutto di promulgare e portare avanti questi antichi concetti giapponesi, aprendo il suo atelier anche ad altri artisti ed artigiani, oltre che organizzando laboratori per i grandi e per i più piccoli.

Ammiriamo le forme di queste ceramiche così come ammiriamo la passione e l’intraprendenza di persone come Luca, e la sua compagna Elisa, che credono ancora in dei concetti filosofici apparentemente distanti e legati a culture e tradizioni differenti ma in realtà fortemente radicati nel quieto vivere di ciascuno di noi.

Consigliamo di portare sempre in tavola almeno una ciotola, un piatto, un bicchiere creati a mano, di modo che possano esaltare i sapori e i colori dei vostri piatti.

ComoRaku di Luca Mandaglio

Come trovare Como Raku

sito internet: http://www.comoraku.it/

ComoRaku di Luca Mandaglio
Via Rienza, 55
22100 Como

Testo di Elisa Da Rin Puppel, foto di Luca D’Ambros.

Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti