A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE

A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE

Le “Quarte Copertine” di Angelo Rampotti


A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE – di Haruki Murakami

Negli ultimi anni in Italia avere un contratto a tempo indeterminato sembra uno di quei desideri così lontani, da non essere neanche troppo sicuri di desiderarlo veramente. E neanche un contratto a tempo determinato è poi così facile da scovare in giro. Eppure ricordo bene come (poco tempo fa, giuro) dopo aver messo la firma sul mio primo contratto a tempo, ho avuto come la sensazione di tradire me stesso e la mia libertà.

Hajime cerca la sua libertà (e se stesso) dalla prima all’ultima pagina scritte da Murakami. La cerca negli amori, nel sesso, nel lavoro, nelle amicizie, nella musica e negli anni che passano.

Il problema è che troppo spesso, nella vita, quello che viviamo lo capiamo quando ormai è passato; e quel che è passato spesso altro non è più che un feticcio e un ricordo e un frammento sbiadito di quello che siamo stati senza rendercene conto.

A sud del Confine, a Ovest del Sole” parla di una ricerca quasi impossibile, di cui alcuni di noi non possono fare a meno.

Immagine di copertina: The golden hour, di Vincenzo Senatore
Condividi Articolo:

Scrivi un commento

commenti

Scrivi un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.